Approfondimenti e
tutorial sul welfare
aziendale, il marketing,
incentive e concorsi

Iscriviti ora. Se vorrai potrai cancellarti con un click

Ho letto ed accettato i termini e condizioni e la privacy policy

business aziendale

L’impatto del lavoratore sul business aziendale

Che tipo di impatto ha il benessere del lavoratore sul successo dell’azienda? Svariate ricerche anche sul campo e anche in Italia dimostrano chiaramente che l’impatto sull’efficienza e sulla produttività del lavoratore è molto forte. Il business aziendale, infatti, è fortemente influenzato dal tipo di relazione che esiste tra lavoratore e azienda.

La parola chiave è motivazione. Più il lavoratore è motivato, coinvolto, più ha fiducia nella sua azienda, più è propenso a collaborare per il successo della stessa.

Business aziendale e soddisfazione del lavoratore

Ci sono molti studi che dimostrano come un dipendente che lavori in un ambiente soddisfacente sia più produttivo.

Una ricerca condotta da Sodexo Benefits & Rewards con l’istituto Tailor Nelson Sofre di qualche anno fa, precisamente negli anni 2014-2015 mostra chiaramente l’opinione di imprenditori e manager. All’epoca furono presi a campione circa 800 manager e imprenditori di aziende di tutto il mondo che avessero un numero di dipendenti compreso tra i 10 e i 100.

Il 90% degli intervistati furono concordi nel riconoscere che vi fosse un rapporto causa-effetto tra lavoratori soddisfatti e motivati e i risultati economici dell’azienda.
business aziendale
I manager intervistati riconoscevano come le misure di welfare aziendale introdotte in azienda avessero avuto un forte e benefico influsso sull’atmosfera sul luogo di lavoro, sulla produttività e anche sulla reputazione e il brand dell’azienda.

Risultati concreti, i benefici per le aziende

Il ritorno maggiore lo si ottiene nel tempo, naturalmente, soprattutto quando vengono messi in atto programmi finalizzati al riconoscimento dell’impegno e dei risultati ottenuti dal lavoratore.

Questi, infatti, si sente gratificato nel vedere premiato il proprio impegno.

Un ambiente sereno e stimolante aumenta in modo evidente la produttività, ecco perché sempre più aziende attivano piani di welfare a sostegno della vita lavorativa e privata del dipendente.

Tra le preferenze di questi ultimi ci sono le misure di conciliazione tra vita e lavoro e le misure legate alla formazione.
A confermare questi dati ci sono anche le analisi dell’Istituto Great Place to Work che individua e assegna riconoscimenti alle aziende migliori basandosi sul giudizio dei lavoratori.

A emergere sono due punti in particolare:

Nelle aziende che predispongono dei servizi che soddisfano i bisogni personali del lavoratore si lavora meglio e le aziende che agevolano un buon rapporto di lavoro coni propri dipendenti sono aziende di successo.