Confartigianato: Welfare Aziendale per le Piccole e Medie Imprese

Piccola e media impresa, il welfare aziendale è possibile o è solo appannaggio delle grandi attività e delle realtà multinazionali? Se te lo stai chiedendo è perché probabilmente hai una media o piccola azienda e sei interessato a sapere se anche nella tua attività questa pratica può essere valida. Bene, non ti lasciamo in sospeso e ti diamo subito la risposta che cerchi: sì, il welfare aziendale funziona anche nelle piccole e medie imprese, e non solo funziona, è assolutamente uno strumento indispensabile per far diventare la tua azienda sempre più competitiva e produttiva.

Welfare Confartigianato, il welfare su misura per piccole e medie imprese

A pronunciarsi sul welfare è stata proprio la Confartigianato qualche giorno fa all’incontro organizzato ad Ancona presso la sede del Centro Direzionale. In questo in contro sono intervenuti il presidente della Confartgianato Imprese Ancona, Graziano Sabbatini, e il segretario della Confartigianato, Giorgio Cataldi. Erano inoltre presenti il direttore nazionale della Confartigianato INAPA e Progetto Welfare, Mario Vadrucci e il responsabile del welfare per la Confartigianato Imprese Ancona-Pesaro e Urbino, Gliberto Gasparoni, e Claudia Connestari, dell’area Lavoro Confartigianato e Progetto Welfare aziendale.

In questo incontro, naturalmente, il discorso è stato prettamente orientato sulla condizione locale, ma ci serve solo come esempio per farti capire come un buon welfare è importante per la tua azienda ovunque si trovi.

Cosa accade quindi nell’area Ancona-Pesaro e Urbino? Accade che la Confartigianato ha messo in moto un nuovo servizio per il welfare aziendale che non solo agevolerà la somministrazione di quelli che possiamo anche chiamare regali aziendali o premio produzione, ma che si presenta veramente come un’apripista per tutto il territorio e che consentirà ai lavoratori di fruire più agevolmente di tutti i benefit messi loro a disposizione dalle aziende.

Il sistema welfare della Confartigianato

La Confartigianato ha messo a punto un sistema in grado di poter gestire diverse forme di retribuzione del personale, i benefit, che siano esenti da tasse e contributi (i benefit non in denaro sono esclusi dalla tassazione e aumentano il potere d’acquisto dei lavoratori). In poche parole il lavoratore può spendere il suo premio aziendale acquistando un bene o un servizio di welfare tra quelli messi a disposizione e può farlo direttamente dal web.

Si tratta di una vera innovazione perché consente a chi ha diritto usufruire del benefit di poter scegliere, grazie a una piattaforma online, nel dettaglio il suo premio o regalo, selezionando anche le varie offerte a disposizione o promozioni. Si può inoltre scegliere tra pacchetti modulabili sulle proprie esigenze, come per esempio se si seleziona un corso di aggiornamento o una polizza assistenziale o un viaggio.

Cosa funziona di più per le piccole e medie imprese

Dovendo rapportare la gestione del welfare aziendale alla realtà delle piccole medie imprese, il ragionamento che devi fare è prima di tutto in base a due variabili: il tuo budget, che sarà chiaramente dipendente dal tuo fatturato, e dal numero dei tuoi dipendenti. Una volta che hai individuato questi due aspetti può iniziare a fare una serie di ragionamenti su quali siano gli obiettivi che vuoi perseguire e su come pianificare il loro raggiungimento.

Ti faccio un esempio semplice. Se tu hai una piccola impresa, mettiamo di 15 dipendenti, e un budget medio, e il tuo obiettivo è quello di incentivare i tuoi dipendenti, puoi optare per un voucher viaggio che è assolutamente personalizzabile. Perché un viaggio? Perché tu puoi modulare la spesa a seconda delle possibilità della tua azienda e perché permetti ai tuoi dipendenti di fruire di una pausa rigenerante che non solo li farà sentire gratificati, ma gli permetterà di ritrovare nuove energie che saranno ben felice di spendere in azienda.

Regali di Natale, Salabam ti porta in viaggio

Abbiamo parlato di viaggi e non possiamo fare a meno di pensare che a breve sarà Natale e quale, tra i regali di Natale può essere più gradito ai tuoi dipendenti? Esatto, un viaggio, e il motivo è semplice oltre a quelli che abbiamo già visto: il viaggio ti regala anche un senso di libertà, di possibilità e tutta una gamma di emozioni che non ti regala uno smartphone o un tablet, per quanto siano regali di lusso.

Grazie a questa intuizione, Salabam di Marco Mazza, è oggi un punto di riferimento chiave per quanto riguarda i viaggi aziendali. Con Salabam si può prenotare un soggiorno in tantissime località, scegliendo tra i diversi pacchetti che sono personalizzabili. Si va quindi dai viaggi avventura, alla scoperta della natura e delle peculiarità di un territorio, oppure si può scegliere il classico week end relax, oppure dato che siamo quasi sotto le feste si può pensare di andare a curiosare tra i vari mercatini di Natale. Ci sono pacchetti da uno a più notti e si può pernottare in una delle oltre 400.000 strutture convenzionate, tutti alberghi selezionati e dotati di ogni i comfort.

A questo punto starai pensando “vabbè, bella scoperta, il cofanetto viaggio lo conosco.” Eh no, qui ti sbagli, perché Salabam è molto diverso dai classici cofanetti. Pensa, a un cofanetto tradizionale, tu telefoni per prenotare, e lo devi fare diversi mesi prima, e ti dicono sempre che non c’è posto, o non c’è la stanza che vuoi, o devi aggiungere un extra. Insomma, il tuo viaggio non è mai come avevi deciso. Con Salabam niente sorprese, il viaggio si può prenotare la sera e partire l’indomani, ci sono sempre posti a disposizione.

Vantaggi per te, per la tua impresa e per i tuoi dipendenti

Torniamo alla tua piccola impresa. Regalare un soggiorno a 15, 20, 30 dipendenti quindi non è un problema, ovviamente decidi tu il budget e loro, in base alla tua scelta, potranno decidere dove partire e con chi partire. Ma in termini di vantaggi sai cosa vuol dire? Se anche la Confartigianato si è impegnata per migliorare la fruibilità del servizio, evidentemente i vantaggi per le imprese non sono pochi.

Il primo è che hai un bel regalo a costi accessibili, il che non è poco, ma cosa più importante ancora è che incentivi i tuoi dipendenti, li fidelizzi, li avvicini all’azienda che percepiranno sempre più come una famiglia e quindi saranno portati a dare il massimo esattamente come se fosse la loro. Ti sembra poco? Questo è il vero “segreto” del welfare aziendale e quello a cui tutti gli imprenditori dovrebbero pensare quando cercano di avviare o riavviare un’azienda, anche di piccole dimensioni.

Vuoi far sentire i tuoi dipendenti come in famiglia? Scopri Salabam